13 Lug 2024

Futurogiovani?

FUTURO GIOVANI: LAVORO E BENE COMUNE – Seminario di studio con gli studenti dei corsi di Laurea in Ingegneria Industriale e Aereospaziale dell’Università del Salento e di Economia dell’Università di Bari

L’incontro avvenuto ieri 2 ottobre presso la Cittadella della Ricerca è stato per noi studenti molto interessante soprattutto grazie all’intervento del Prof. S. Zamagni che ha permesso di arricchire il nostro bagaglio personale. 

Ma ci ha colpito di più il racconto delle storie dei due seminaristi Giuseppe e Marino che provenienti entrambi da un mondo universitario simile al nostro, hanno iniziato il loro cammino verso la fede, facendoci capire che alle volte affidarsi alla religione può salvarci. 

Il pomeriggio trascorso è stato un vortice di emozioni. 

Noi studenti di Ingegneria dell’Università del Salento volevamo ringraziare voi tutti di averci data la possibilità di partecipare a quest’evento. 

(Gli studenti di Ingegneria del Polo di Brindisi – Cittadella della Ricerca – Federica De Caro, 21 anni, studentessa di ingegneria industriale)

L’incontro “Futuro giovani? Lavoro e bene comune” con universitari e seminaristi é stato un’occasione per riflettere su alcune cause che spiegano le difficoltà dei giovani nel mondo del lavoro con un taglio economico ed esistenziale. Dagli interventi dei professori Zamagni e Scardicchio ci portiamo una nuova visione del lavoro come atto creativo, che coinvolge tutte le potenzialità della persona, da quelle intellettuali a quelle umane. L’uomo è chiamato a portare ad unità le sue due tensioni principali: innanzitutto dedicarsi al lavoro non solo per corrispondere ai bisogni propri e altrui, ma anche per dare compimento all’opera di Dio; in secondo luogo l’uomo è chiamato a dar seguito al suo naturale istinto di fecondità e di qualità a cui sono destinate le doti e le capacità che Dio dona per il bene di ognuno e di tutti. E allora cosa aspettate!? Non cercate il lavoro ma createlo! Siate collaboratori di Dio!

(I Seminaristi del Pontificio Seminario Regionale di Momfetta – Marino Colamonico e Giuseppe Cassano III Anno)